venerdì 8 aprile 2016

UN GIORNO SPECIALE ALL'OMBRA DEL VESUVIO

In questo articolo del mio blog, per la prima volta non vi parlerò della mia professione, niente immobili quindi, nessun consiglio, nessun accorgimento, vi parlerò di una splendida giornata vissuta all’ombra del Vesuvio a Napoli, con dei colleghi e amici provenienti da ogni regione d’Italia: Sicilia, Puglia, Campania, Lazio, Lombardia, Piemonte, Liguria, Marche, Umbria, Veneto.
Ma partiamo dall’inizio.
Fino a poco più di un anno fa, quasi tutti questi colleghi erano per me dei perfetti sconosciuti, ma poi grazie ai social network e all’iscrizione in uno dei tantissimi gruppi venutisi a creare su facebook, ho iniziato ad interagire con queste persone quotidianamente.
Le giornate vengono scandite dagli aderenti al gruppo con vari post, dalla colazione a buffet virtuale delle varie colleghe settentrionali, ai caffè postati dagli amici napoletani, alla barzelletta del collega isolano o romano.
Non manca neanche il post lavorativo, il consiglio richiesto dal collega di turno, oltre al racconto dell’episodio positivo o negativo capitato nell’arco della giornata lavorativa.
Insomma un gruppo goliardico, ironico, ritrovo di svago virtuale dove dare una sbirciatina nel tempo libero o nelle ore serali.
Ciò che più mi ha colpito di questo gruppo, che per l’esattezza si chiama “Il Saputello Immobiliare”, è l’unione venutasi a creare fra Agenti Immobiliari di ogni marchio, ogni colore o associazione, fra Geometri o Ingegneri, Architetti ed Home Stager, Mediatori Creditizi ed altri professionisti della filiera immobiliare.
In questo gruppo non ci siamo scelti, ci siamo ritrovati!
Dopo esserci frequentati per mesi, in molti di noi automaticamente sorge la voglia d’incontrarsi, di conoscersi, ed è così che a Settembre 2015 organizziamo il primo incontro a Roma, che riscuote un discreto successo, con l’adesione di circa 35 colleghi.
Dopo quell’incontro, molti di noi si sono uniti maggiormente, sono nate delle belle amicizie, delle collaborazioni lavorative, insomma un bel gruppo coeso.
L’incontro è stato talmente positivo che abbiamo iniziato a pianificare un secondo incontro, la scelta del luogo è ricaduta su Napoli, è così che arriviamo a sabato 2 Aprile 2016, giorno in cui ci siamo incontrati in un ristorante ubicato sul lungomare di Napoli.
Il pranzo previsto per le ore 13.00 è stato perfettamente organizzato da una collega Campana, con l’aiuto di qualche altro collega operante sul territorio.
E’ inutile dirvi che in una splendida cornice, complice la giornata di sole, all’ombra del Vesuvio, pian piano iniziavano ad affluire i colleghi provenienti dalle varie località Italiane.
Tutto ciò che fino a poco prima per molti era solo virtuale, iniziava a materializzarsi, con quel tratto di lungomare di Napoli monopolizzato da Agenti Immobiliari e non. Eravamo quasi in 50 !!! Un bel numero se si pensa che l’unico fine era solo di conoscersi e trascorrere insieme una giornata all’insegna della spensieratezza e dell’allegria.
Tutto sembrava incredibilmente magico: il mare, il Vesuvio, i sorrisi dei partecipanti, gli abbracci e i baci, i camerieri che ci servivano l’aperitivo sul lungomare, ma la cosa più bella è che sembrava di conoscersi da una vita!
Dopo i saluti e l’aperitivo ci siamo spostati nel ristorante, dove abbiamo occupato un piano intero, sembrava la festa di un matrimonio, alla fine è arrivata anche la torta, fantastico !!!
La giornata tra una portata e l’altra è trascorsa molto velocemente, già, perché quando stai bene con le persone il tempo vola!
Abbiamo mangiato, bevuto, cantato e scherzato tutto il tempo, abbiamo respirato solo allegria, non si è parlato di mercato immobiliare, niente Real Estate, solo tanta gioia e felicità!
Ogni incontro con questi amici e colleghi, è un’occasione per creare relazioni, per conoscersi più a fondo.
Al di là della professionalità dei vari colleghi, ciò che mi è rimasto più impresso è stata l’umanità di queste persone.
Tutto ciò che avviene in questo gruppo non lo percepisco a livello locale, dove purtroppo fra colleghi ci si guarda storto e si fa fatica a fare gruppo!
A volte rifletto sul fatto che prima di essere colleghi siamo persone, provo amarezza quando mi accorgo che sempre più spesso c’è diffidenza, ostilità, rancore, mancanza di rispetto, gelosia, ed onestamente tutto ciò mi sembra veramente assurdo!
Bisognerebbe prendere esempio da questi eventi e organizzarli anche con i colleghi della zona in cui si risiede e si lavora, perché fare la guerra al proprio collega è come fare la guerra a sé stesso!
Credo che non bisogna costruire muri, bisogna costruire ponti”.
Concludo dicendo che è stata una giornata fantastica, con un unico neo, i saluti finali, l’unico momento in cui la gioia ha dovuto lasciare spazio alla malinconia, ma non c’è stato tempo per commuoversi davanti agli altri, avevo un aereo da prendere, così con gli occhi umidi ho salutato tutti e molto velocemente mi sono immerso nella marea umana che affollava il lungomare di Napoli, e fra musica, urla e canti, mi sono mestamente allontanato.

 Sabino Grimaldi 
Tel. 339.7104727


Pinerolo li 08/04/2016 
Ore 12.11 












Nessun commento:

Posta un commento