martedì 17 maggio 2016

PERCHE' HO SENTITO IL BISOGNO D'INCONTRARE I CLIENTI

Perchè ho sentito il bisogno d’incontrare i clienti e spiegare loro come vendere o comprare casa in modo corretto.

Oggi voglio parlarvi del perché, ho sentito la necessità di organizzare un incontro con i clienti che sono alle prese con la vendita o l’acquisto della propria casa.
L’evento si è svolto il 12 Maggio 2016, in una sala della struttura in cui abbiamo i nostri uffici e, dove alla fine della presentazione, abbiamo bevuto un aperitivo e scambiato due parole insieme a tutti i presenti.
Penso che, per chi come me, svolge la professione di Agente Immobiliare, sia importante incontrare i potenziali clienti di persona, perché credo che metterci la faccia e spiegare loro chi siamo, cosa facciamo, e come svolgiamo la nostra professione, possa fare aumentare la fiducia nei nostri confronti.
Inoltre, credo che serva per far passare il messaggio che, l’Agente Immobiliare che svolge il proprio lavoro con coscienza, professionalità ed onestà, è un professionista serio come tanti altri.
Oltre a trasmettere fiducia al cliente, l’obiettivo è stato di fargli capire cosa c’è dietro l’acquisto o la vendita di un immobile, mostrare loro quali sono i pericoli in agguato, sia per chi si appresta a vendere il proprio immobile, che per chi si appresta a comprarlo.
Ho cercato di spiegare loro, che forse non basta solo il cartello posizionato sull’immobile per far si che lo stesso si venda!
Uno dei motivi che mi ha spinto ad organizzare questo evento, sicuramente è stato il notare sempre più spesso, annunci pubblicizzati da venditori privati, i quali purtroppo, molte volte, con un tantino di superficialità, inseriscono sui vari siti internet, immagini di bassa qualità estetica, oltre che corredati di una descrizione non proprio corretta, sia dal punto di vista ortografico che della lingua Italiana.
E’ inutile parlare delle volte in cui c’imbattiamo in immagini addirittura capovolte, oppure di immagini con la presenza di minori nel bel mezzo degli ambienti fotografati.
Ma della camera con il letto disfatto e la montagna di panni da stirare ne vogliamo parlare? Della cucina con le pentole sporche sul lavabo? Per non parlare dell’immancabile tavoletta del water sempre alzata!
Attenzione! Ovviamente parlo di una minoranza, ed è a loro che mi rivolgo.
Proprio per tutti questi motivi, ho evidenziato nella presentazione ai clienti, l’importanza dell’immagine che trasmettiamo al di fuori, a chi si appresta a venire a visionare l’immobile posto in vendita.
Ho colto l’occasione per parlare con loro di Home Staging, ( l’arte di preparare l’immobile per la vendita ) con l’aiuto di due ottime professioniste del settore, le quali hanno mostrato alcuni esempi di come bisognerebbe presentare il proprio immobile ai potenziali acquirenti.
Ma ancor prima dell’estetica, ho voluto spiegare loro, l’importanza della decisione del “Prezzo” da cui partire, quando si decide di porre in vendita il proprio immobile.
Ho mostrato loro alcuni esempi di immobili completamente fuori prezzo, pubblicizzati, ahimè, sempre da alcuni venditori privati, gli stessi che nell’annuncio si preoccupano soprattutto di scrivere: NO AGENZIE!!!
Ho voluto puntualizzare che per una corretta valutazione immobiliare bisogna usare il metodo di stima comparativa, basato sul confronto con altri immobili simili venduti in zona, e che per poter fare ciò, bisogna essere in possesso dei dati del venduto, cosa che sicuramente il privato non ha.
E’ stato fondamentale fargli capire l’importanza dell’individuazione corretta della stima, perché il rischio di bruciare mesi di vendita è molto alto, ed in ballo c’è il proprio patrimonio immobiliare.
Ho parlato dell’importanza della raccolta dei documenti, ancor prima della messa in vendita dell’immobile, per non trovarsi impreparati nel momento della firma del preliminare o del Rogito Notarile.
Ho mostrato loro cos’è una Visura Catastale, ma soprattutto cos’è una Visura Ipotecaria e dell’importanza di produrne una prima di attaccare il cartello “VENDESI” sullo stabile e, di farne un’altra prima di firmare il Preliminare di Compravendita, in modo da evitare spiacevoli sorprese, quali un ipoteca giudiziale o altre iscrizioni che possano compromettere o ritardarne la compravendita, correndo anche il rischio di subire dalla controparte, una richiesta di danni!
Ho evidenziato l’importanza della conformità catastale, del fatto che la planimetria catastale ed il progetto depositato in Comune debbano corrispondere allo stato dei luoghi, che tutte le modifiche apportate all’immobile devono obbligatoriamente essere certificate da un tecnico e comunicate al Comune con i vari modelli previsti dal Testo Unico Edilizio.
Abbiamo parlato dell’importanza del certificato di Agibilità nella compravendita.
Abbiamo affrontato il tema “APE” e non come aperitivo ;-), ma come Attestato di Prestazione Energetica, del fatto che ormai dev’essere disponibile fin dalla messa in vendita dell’immobile, in modo che il futuro acquirente, sappia ancor prima di un eventuale proposta d’acquisto in che classe energetica è classificato e, di quale sia l’Indice di Prestazione Energetica reale o raggiungibile mediante gli interventi di riqualificazione energetica.
Che in mancanza dell’APE si è soggetti ad una sanzione di importo rilevante, il tutto in capo al responsabile dell’annuncio!
Il mio obiettivo in questo incontro, è stato quello di educare, di informare i clienti, che, vendere o acquistare casa non è una cosa così semplice! Ho voluto mettere a loro disposizione, il mio “Sapere”, o know how se volete ( lo so che fa figo! ), quello che faccio ogni giorno, facendo passare il messaggio che, per vendere, o comprare casa, se non si è seriamente informati, sarebbe meglio affidarsi ad un professionista, il quale ha già ben chiaro in mente come svolgere tutti questi delicati passaggi.
Ho indicato loro come scegliere il proprio Agente Immobiliare di fiducia, ma soprattutto di verificare che il professionista che andranno a scegliere sia realmente un Agente Immobiliare, che è nel loro diritto chiedere un documento che ne attesti la regolarità e il titolo!
Che la Provvigione va pagata, solo ed esclusivamente ad un vero Agente Immobiliare e non a chiunque si spacci per tale.
Da quella serata, molti dei presenti, hanno appreso qual’è il compito e soprattutto cosa fa un Agente Immobiliare professionale, che il suo unico compito non è quello di aprire porte o alzare tapparelle!
La soddisfazione più grande l’ho ricevuta proprio da loro, i clienti, i quali mi hanno ringraziato per aver loro illustrato, con delle slide molto semplici, tutti i vari passaggi.

La loro soddisfazione è stato il mio miglior premio”

Grazie!

Sabino Grimaldi

Tel. 339.7104727
Pinerolo li 17/05/2016
Ore 11.58 

 

Nessun commento:

Posta un commento